Sei qui
Home > pensieri > A + B = TLT

A + B = TLT

zona a e b - Trieste

Attenzione prego! Le linee provvisorie di demarcazione che per una polemica politica post-guerra opportunamente vengono segnate tra le parti, non definiscono un nuovo confine geografico di Stato.
Così come vengono segnate, anche opportunamente, nelle epoche successive potranno essere tolte.
Queste linee di demarcazione in Europa possono essere diverse; una è la famosa ” Resistenza Minore” tra la Francia e la Germania su un fiume che scorre in un paesino francese, ma occupato dai tedeschi.
L’altra è stata tra Berlino Ovest e quella dell’Est:- Oggi di questo muro in cemento non è rimasto niente oltre a un tracciato colorato di riferimento per terra dove milioni di turisti internazionali, diretti lì, in segno di disprezzo, lo pestano E NON PARLANO PIU’ DI DUE GERMANIE, anzi: il capo attuale di quel governo proviene dalla vecchia Est. Questo muro di cemento tra le due Germanie, aveva causato innumerevoli vittime innocenti.

Ora, in questo punto dell’articolo, prima di passare ad altre LINEE DEMARCANTI, è opportuno ricordare quei tre giovani, promotori dell’unione, due dei quali erano studenti e l’altro un neolaureato in ingegneria, residenti lì, che si sono prodigati per scavare silenziosamente e con dei mezzi rudimentali (quasi con le unghie) un tunnel lungo circa 200 metri sotto il muro.
Attraverso quel passaggio nascosto, questi eroi hanno fatto passare decine di migliaia di persone dall’Est verso i loro cari a Berlino Ovest.
Si nota una grande somiglianza nella tenacia e nello scopo tra quegli eroi del tunnel in Germania e i triestini, sostenitori del Territorio Libero di Trieste (TLT).
Questi ultimi da eroici pionieri hanno scavato dentro un tunnel tenebroso di burocrazia infetta, che rappresenta i 70 anni di storia amara ed ingarbugliata del Territorio Libero, con vicende dolorose, ma che gli amministratori hanno tenuto nascoste di proposito al sapere dei cittadini. Questa apparente imposizione era un controllo ambiguo sulle faccende che partivano dal 1947 e proseguivano fino circa al 2008, momento nel quale la cittadinanza è stata finalmente informata su alcuni dettagli. Il controllo amministrativo dei responsabili sul Territorio di Trieste mirava ad acquisire su di esso dei diritti dal punto di vista legale. Per questo motivo, la popolazione doveva restare all’oscuro del proprio diritto di cittadinanza nel Territorio Libero, concesso dal trattato di pace del 10 febbraio 1947.

A New York presso il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, questi pionieri hanno trovato LE DELIBERE DEL GOVERNO DEGLI ALLEATI (America, Francia, Inghilterra, Germania, Russia) sottoscritte e depositate, che riguardano il TRATTATO DI PACE DEL 10 FEBRAIO 1947 FIRMATO A PARIGI, CON LA LEGGE n° 3054/52, TUTTORA IN VIGORE, CHE RICONOSCE I DIRITTI DEL TERRITORIO LIBERO DI TRIESTE. ( NOTE: Treaty of Peace with Italy, signed at Paris, on 10 February 1947, Art.21; ” 1. There is hereby constituted the Free Territory of Trieste, (….), The Free Territory of Trieste is recognized by the Allied and Associated Powers and ITALY, which agree that its INTEGRITY and INDEPENDENCE shall be assured by the Security Council of the United Nation.”)
FINALMENTE, uscendo dal tunnel di insabbiamento della verità, GLI EROICI SOSTENITORI DEL TERRITORIO LIBERO , HANNO POTUTO VEDERE DA VICINO una chiara luce sui fatti TENUTI NASCOSTI PER 70 ANNI, E CHE ORA illuminano i volti e IL DESTINO DEI LORO CONCITTADINI.
Subito attorno a costoro si sono riunite moltissime persone, che li hanno accolti con grandissimo entusiasmo. Molti sostenitori , hanno compreso l’importanza di questa causa e hanno perciò contribuito con del denaro per la riuscita di questo progetto, per la pubblicità e le spese logistiche.

HANNO CONTRIBUITO MATERIALMENTE ED ANCHE CON DELLE INFORMAZIONI IMPORTANTI MOLTE VEDOVE E SIGNORE CHE AVEVANO PERSO IN GUERRA I MARITI SUL SUOLO DI QUESTO TERRITORIO E TANTI ALTRI CHE RICORDAVANO I
RACCONTI DEI NONNI SOPRAVVISSUTI ALLA CATASTROFE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE E CHE ERANO RIUSCITI A SFUGGIRE DAL MASSACRO E DALLA BRUTALITA’ INCOMBENTE DELLE FORZE OPERANTI QUI.
CON LO STESSO PARTICOLARE ENTUSIASMO CHE I TEDESCHI HANNO DIMOSTRATO VERSO LE INIZIATIVE DEI TRE GIOVANI PER L’APERTURA DI QUEL TUNNEL , GRAZIE AL QUALE SI E’ RAGGIUNTO UN ACCORDO TRA POTERI INTERNAZIONALI PER L’ABBATTIMENTO DEL MURO DI BERLINO E PERMESSA
L’UNIONE DI QUEL POPOLO, DIVISO IN DUE GERMANIE, COSI’ I TRIESTINI, DIVISI DA QUESTA LINEA DI DEMARCAZIONE, ACCOGLIENDO E SOSTENENDO QUESTI PIONIERI SOPRA INDICATI, HANNO DATO INIZIO ALLA RINASCITA DEL TLT.

IL TERRITORIO LIBERO DI TRIESTE, COSI’ COME ERA CONCEPITO PRIMA DELLA GUERRA, OGGI CON IL SUO PUNTO FRANCO DIVERREBBE UN NODO ECONOMICO DI NOTEVOLE IMPORTANZA A LIVELLO GLOBALE, MA COSI’ DIVISO, ORA NON GIOVA A NESSUNA DELLE PARTI CHE COSTEGGIANO LE ACQUE MARINE ADIACENTI, ANCORA PEGGIO SE DOVESSE VENIRE INSTALLATO IL RIGASSIFICATORE.
OGGI DAL KENYA FINO AL SUD AFRICA I CINESI HANNO TRASFORMATO TUTTA L’ AFRICA SUBSAHARIANA IN UNA REALTA’ PROSPERA SVILUPPANDO E PROMUOVENDO DELLE ATTIVITA’ COMMERCIALI E INDUSTRIALI FINALIZZATE ALLA PRODUZIONE ED ALLA VENDITA DEI PRODOTTI CHE INTERESSANO IL MERCATO DEL NORD EUROPA, DELLA RUSSIA E DEI BALCANI.
SOLTANTO TRAMITE UN’ AMMINISTRAZIONE ASSOCIATIVA TRA CROAZIA, SLOVENIA E TRIESTE SI RENDEREBBE IL PORTO IMMENSAMENTE PRODUTTIVO E CON DELLE CARATTERISTICHE TALI DA RENDERE POSSIBILE L’ARRIVO DELLE NAVI DA TUTTO IL MONDO PER FORNIRE AL NORD EUROPA, ALLA RUSSIA E AI BALCANI I PRODOTTI DA LORO ORDINATI E CHE POTRANNO TORNARE CARICHE DI PRODOTTI EUROPEI DAL PORTO DEL TERRITORIO LIBERO VERSO IL MERCATO MONDIALE.

NEL TLT SARRANNO APERTE TUTTE LE AMBASCIATE DELLE NAZIONI, E QUESTO TERRITORIO DIVENTERA’ LA CAPITALE DEL BENESSERE NEL MONDO.
PER ARRIVARE A CIO’ OCCORRE L’ENTUSIASMO E LA COLLABORAZIONE DI TUTTI I POPOLI A FIANCO DELLA LINEA DI DEMARCAZIONE FRA ZONA A E ZONA B, CHE IN SOSTANZA SONO UNO SOLO.
IN QUESTO MODO, VERRANNO INCORONATE CON LA VITTORIA LE FATICHE DI QUEI PIONIERI DI CUI SOPRA, CHE HANNO DATO MOLTISSIMO AMORE E MESSO ANCORA PIU’ SACRIFICIO, ANCHE MATERIALE, PER OFFRIRE UN FUTURO LUMINOSO AI CONCITTADINI.
CI SONO MOLTI PROGETTI CONCRETI DA REALIZZARE, UNA VOLTA CHE IL DIRITTO DI CITTADINANZA VERRA’ ANNUNCIATO PUBBLICAMENTE A LIVELLO MONDIALE.

ALTRE LINEE DI DEMARCAZIONE IN EUROPA SI TROVANO LUNGO LE MONTAGNE TRA KOSOVO E MONTENEGRO, TRA MACEDONIA E KOSOVO. TUTTAVIA, QUESTI SONO POPOLI CHE PRETENDONO LA SEPARAZIONE E L’INDIPENDENZA.
LA LORO QUESTIONE E’ COMPLETAMENTE DIVERSA DA QUELLA DEI TRIESTINI E DI TRIESTE A+B.
E’ AUSPICABILE CHE I GIOVANI PRONTI A DIPLOMARSI DALLE SCUOLE SUPERIORI, O ANCORA UN PO’ PRIMA, CONSIDERINO QUESTO TRATTATO UN ARGOMENTO DI STUDIO E DI DIALOGO, NONCHE’ UN UTILE STRUMENTO PER UN DIBATTITO COSTRUTTIVO TRA LORO.

Top