Sei qui
Home > notizie > Slovenia-Croazia: premier sloveno, importante decisione tribunale sui confini

Slovenia-Croazia: premier sloveno, importante decisione tribunale sui confini

La Voce arbitrato confini Slovenia Croazia

Apprendiamo dal giornale “La Voce del Popolo” che il primo ministro sloveno Miro Cerar ha sottolineato l’importanza della decisione del tribunale arbitrale sulla controversia sulla frontiera tra Slovenia e Croazia per entrambi i paesi. “La decisione sarà storica, la Slovenia la onorerà e si aspetta che la Croazia faccia lo stesso”, ha affermato Cerar. La Corte permanente internazionale d’arbitrato dell’Aia ha annunciato per il 29 giugno la sentenza nel contenzioso tra la Croazia e la Slovenia sulla demarcazione dei confini delle acque territoriali. Secondo quanto riferisce il sito del quotidiano “Vecernji list”, il ministro degli Esteri e vicepremier sloveno Karl Erjevec ha affermato che “la Slovenia si sta preparando in modo intensivo all’attuazione della sentenza e ci attendiamo che, prima o poi, lo stesso farà la Croazia”.

“All’epoca Zagabria aveva valutato che il processo d’arbitrato era stato irrimediabilmente compromesso, dopo che era stato scoperto che il rappresentante sloveno presso la Corte d’arbitrato, Jernej Sekolec, e Simona Drenik, impiegata presso il ministero sloveno degli Affari Esteri, si accordavano segretamente sul da farsi per evidenziare le argomentazioni slovene e divulgarle tra gli altri giudici d’arbitrato. Sia Sekolec, sia Drenik, si erano poi ritirati dall’incarico, ma la Corte internazionale aveva deciso comunque di proseguire con l’arbitrato.”

La Slovenia sostiene che l’arbitrato non cambierà la situazione internazionale.
Forse perché stanno discutendo del Tlt?

Top