Sei qui
Home > documenti > Il Demanio del Territorio Libero di Trieste

Il Demanio del Territorio Libero di Trieste

Con l’entrata in vigore del Trattato di Pace del 1947  (15 settembre) l’art 21 dello stesso produsse i suoi effetti,facendo perdere la sovranità italiana nella zona delimitata dagli art.4 e 22 e Costituendo all’interno dello stesso perimetro lo stato denominato Free Territory of Trieste.

Ovviamente, uno stato per essere tale necessità dei  propri, beni, suoli e dei Patrimoni immobiliari, così, all’allegato X punto 1 si stabilì quanto segue:

“Il Territorio Libero di Trieste riceverà senza pagamento i beni italiani statali o parastatali situati nel Territorio Libero.

Ai sensi del presente allegato, sono considerati come beni statali o parastatali: i beni e le proprietà dello Stato italiano, delle collettività pubbliche locali, delle istituzioni pubbliche  delle società ed associazioni che sono proprietà pubblica così come i beni e le proprietà che abbiano appartenuto al partito fascista o ad organizzazioni ausiliare di tale partito.”

Si evince come anche in questo passaggio, si volesse punire pesantemente la guerra d’aggressione italiana, espropriando tutti i beni ed  i titoli di proprietà immobiliari alle varie organizzazioni fasciste intestandoli al Demanio del nuovo Stato, ossia il Territorio Libero di Trieste.

La prova provata la troviamo in questo atto (Fig.1),   dove l’Avvocatura dello stato di Trieste (non italiana),attraverso il sovrintendente delle finanze in carica, a nome dell’Amministrazione delle Finanze (demanio del TLT) richiede l’intavolazione del diritto di Proprietà di una serie d’immobili (fig. 2 e 3).

fig. 1
fig. 2
fig. 2
fig. 3
fig. 3
fig. 4
fig. 4
fig. 5
fig. 5
fig. 6


Leggiamo nel documento (fig.3 e 4): ”…..sono pertanto date le premesse del diritto di Proprietà degli immobili sovra indicati al Demanio del TLT; ciò premesso si fa domanda al signor Pretore perchè,in virtù degli articoli 38 ddl 27.7.1944 e punto 1 dell’ ALL.X dl Trattato di Pace con l’Italia reso esecutivo con d.l del CPS del 28.11.1947 n.1430, voglia ordinare l’intavolazione degli immobili appresso indicati…..”

Questo fu l’inizio delle intavolazioni degli immobili al Demanio del Territorio Libero di Trieste,allora come è possibile che le amministrazioni italiane “svendino”  il nostro patrimonio immobiliare e con che titolo lo fanno?

L’inesorabile  depauperando delle nostre ricchezze  ha provocato la diaspora dei nostri giovani verso altri stati, riducendo così  in miseria il nostro Territorio!

http://assemblyproject.org/2018/08/13/comune-di-trieste-e-labominio-della-vendita-del-palazzo-carciotti/

Nella Fig. 6 vediamo un esempio d’iscrizione sui Tomi Tavolari  d’un immobile intestato al Territorio Libero di Trieste.



DIVENTA SOSTENITORE!
I sostenitori della squadra di calcio del Territorio Libero di Trieste appariranno nella lista ufficiale per entrare nella storia e ricevere i ringraziamenti di tutti i cittadini!
Leggi tutto »

Lascia un commento

Top