Sei qui
Home > Author: aut

Osservatorio militare sul TLT

Gli appetiti che Trieste ha risvegliato su scala internazionale sono sotto gli occhi di tutti. L’escalation diplomatica tra Stati che a breve assisteremo, sarà bene comprenderla nel profondo, in quanto gli esiti positivi o negativi di determinati accordi, segneranno il futuro delle nostre prossime generazioni. A tal riguardo, segnaliamo questo interessante documento

Investimenti cinesi a Trieste, a Telequattro ne parla Vito Potenza

Il Presidente dell'Assembly Project, Vito Potenza, è stato chiamato ad intervenire per ben due volte negli studi dell'emittente televisiva locale "Telequattro", in merito agli ultimi sviluppi sugli investimenti cinesi a Trieste. Questo argomento, di pressante attualità, non può prescindere dagli aspetti territoriali e legali che riguardano soprattutto il Porto libero

OGS, 1949: la storia dell’Osservatorio Geofisico di Trieste nel TLT

Nel sito dell'OGS troviamo interessanti cenni storici, finora poco conosciuti. Ecco un estratto: 1949, 24 febbraio: con ordine N.36 del Governo Militare Alleato, la Stazione Sismica di Trieste si stacca dall'Istituto Talassografico ed assume la denominazione di OSSERVATORIO GEOFISICO. In tale occasione vengono divisi pure il terreno demaniale ed i beni

Malaria nel Territorio Libero di Trieste

I giudici Italiani, nelle varie sentenze nelle quali dovevano affrontare la questione del Territorio Libero di Trieste, definivano il nostro Stato mai nato e paragonandolo giuridicamente a “Topolinia”. Con il Decreto del Presidente della Repubblica 30 settembre 1959, sulla proposta del Ministro per la Sanità, venne revocata

Vito Potenza a Telequattro parla TdP applicato a sproposito dall’Autorità Portuale

Puntata ricca di contenuti, quella dell'8 febbraio 2019. Alla trasmissione televisiva "Sveglia Trieste" di Telequattro, è ospite il nostro Presidente Vito Potenza, che non si sottrae alle domande più insidiose. Si parla di lingue del Territorio Libero di Trieste, della scarsa sensibilità e/o conoscenza dell'argomento da parte delle forze dell'ordine

Le lingue del Territorio Libero di Trieste

Negli ultimi periodi, nel nostro Territorio, ci sono dei cittadini appartenenti alla comunità slovena che relazionandosi con funzionari pubblici italiani (attuali amministratori della Zona A), richiedono che qualsiasi istanza, proveniente da quest’ultimi  nei loro confronti  sia effettuata nella loro lingua madre. Alla base di queste forti prese di posizione, ci sta

La Cittadinanza del Territorio Libero di Trieste

L’’entrata in vigore del Trattato di Pace il 15 settembre 1947,e prevedeva la Costituzione del Territorio Libero di Trieste e la cessazione della sovranità italiana, come da art 21: È costituito in forza del presente Trattato il Territorio Libero di Trieste, consistente dell’area che giace fra il mare Adriatico ed

Le Principali città del Territorio Libero di Trieste

Trieste e Capodistria (Koper), sono di fatto le principali città del Territorio Libero di Trieste. I cambiamenti che stanno avvenendo a livello globale, economici e geopolitici, segneranno il loro ineluttabile destino, ossia quello di uscire dalle rispettive amministrazioni (italiana e slovena ) e ritornare ad essere le primarie città sovrane dello

Simpatizzanti TLT, come ottenere la carta d’identità

Chi ha aderito all'Assembly Project, ha già ricevuto la Carta di Identità storica (riproduzione fedele dell’originale, nelle due versioni in italiano e bilingue) con funzione di tessera associativa valida 365 giorni. Ora però è possibile ricevere la Carta di Identità del Territorio Libero di Trieste anche senza iscrizione, facendo una

Trieste sostituirà Amburgo

Contestualizzando la situazione economica del Territorio Libero di Trieste e i nuovi assetti  geopolitici che si stanno delineando all’orizzonte, non si può non individuare nel  Trattato di Pace del 1947, una grande opportunità per queste Terre. Considerando la ciclicità della Storia e alla Luce della “Brexit”, risulta quanto mai interessante L’opinione

Top