Sei qui
Home > pensieri (Page 2)

Storie di ordinaria disamministrazione

Fare e distruggere, come la tela di Penelope. E il popolo resta alla porta I nostri amministratori, riguardo al Referendum del 28 maggio 2017, esordiscono cosi: «l'Italia non ha certo bisogno nei prossimi mesi di una campagna elettorale su temi come questi», ha detto il premier Gentiloni in conferenza stampa. Il

Motorizzazione del TLT, ignote le cause della sua soppressione

I Cittadini del territorio libero di Trieste, spesso vengono fermati dalla Polizia stradale, Polizia Municipale e Carabinieri, in quanto sui loro mezzi di locomozione espongono i “vessilli” del Free Territory of Trieste. Capita che “i controllori”, spesso ironizzino sul fatto di come sia possibile esibire una patente italiana e dichiarare

L’annunciato declino italiano da un rapporto delle Nazioni Unite

https://www.un.org/press/en/2000/20000317.dev2234.doc.html 17 Marzo 2000, un rapporto delle Nazioni Unite evidenzia le criticità dell'Italia in relazione alla bassissima crescita demografica e si concentra su queste due tendenze sorprendenti e critiche, la relazione esamina in dettaglio il caso di otto paesi a bassa-fertilità Francia, Germania, Italia, Giappone, Repubblica di Corea, Federazione

Bollette Acegas e il subdolo canone RAI

Il Governo italiano da alcuni mesi, in uno stato terzo come il TERRITORIO LIBERO DI TRIESTE, impone il canone Rai nella bolletta dell’energia elettrica, sotto lo pseudonimo di “USI DIVERSI”. Il termine "Canone Rai", tra l'altro, è fuorviante, dal momento che si tratta di una tassa di possesso dell'apparecchio televisivo

A + B = TLT

Attenzione prego! Le linee provvisorie di demarcazione che per una polemica politica post-guerra opportunamente vengono segnate tra le parti, non definiscono un nuovo confine geografico di Stato. Così come vengono segnate, anche opportunamente, nelle epoche successive potranno essere tolte. Queste linee di demarcazione in Europa possono essere diverse; una è la

Cui prodest? Parlamentari europei del PPE, banderuole al vento

Pubblichiamo un documento dove nel 2013, Aldo Praticello (PPE), in nome di una concorrenza leale, chiedeva alla Commissione Europea di abbattere i “privilegi” del Porto Internazionale di Trieste. Ora gli stessi politici, decantano il potenziale dei Punti Franchi di Trieste dichiarandoli un “Unicum” italiano e sostenendo che al loro interno si

L’insostenibile concretezza del fare

2017, un anno propizio per la città di Trieste? Le attuali dinamiche di politica internazionale stanno portando ad un apertura di dialogo tra USA e Russia, due super potenze che hanno avuto un ruolo fondamentale sulla questione del Territorio Libero di Trieste. La mancata elezione del Governatore, ha creato quell'impasse pluridecennale

Trieste e il suo futuro – un articolo del 1998

Carissimi lettori, qui di seguito troverete un articolo scritto nel 1998, presentato pubblicamente in numerose occasioni davanti alle autorità amministrative locali e tratta argomenti che riguardano tutta la cittadinanza sul territorio. Le informazioni numeriche e storiche che leggerete sono rimaste volutamente invariate, in quanto i progetti riportati non sono mai

Trieste e il voto del 2 giugno 1946: ne parla IlgiornaleOFF

Riportiamo un interessante articolo pubblicato sulla testata online "ilgiornaleOFF.it" sulle truffe del Referendum repubblica-monarchia del 1946: Pochi sanno che le prime elezioni italiane a suffragio universale, con voto diretto, libero e segreto avvengono con una distorsione territoriale non priva di conseguenze: è il 2 giugno del 1946 – esattamente settant’anni or

Top