Sei qui
Home > notizie > Il negazionismo del tipico politico tuttologo triestino

Il negazionismo del tipico politico tuttologo triestino

Il tipico politico tuttologo triestino si basa sul (falso) assunto che il TLT non si e’ mai costituito, e quindi la sovranita’ italiana e’ ritornata sulla Zona A.  La verita’ e’ che Il TLT era stato avviato dal Governo Militare Alleato ed era funzionante.  Al suo arrivo come amministratore, l’Italia ha distrutto tutto il lavoro fatto ed installato la sua pseudo-sovranita’ mascherata, per poi affermare che era stato impossibile creare il TLT.  La filosofia che muove queste azioni e’ “distruggi, cambia la storia ed afferma che non e’ mai successo”.

Il tipico politico tuttologo triestino ignora (volutamente) che l’Italia ha perso la sovranita’ sul TLT a prescindere che si formasse o no il TLT.  Assurdo!  Allo stesso modo allora, nel momento in cui la Yugoslavia si e’ dissolta, l’Italia avrebbe dovuto riavere l’Istria, solo perche’ la Yugoslavia non esisteva piu’. Quando la sovranita’ e’ persa, e’ persa per sempre, sempre che non si cambino i Trattati che hanno costituito i nuovi confini, ed il Trattato di Pace – per quanto riguarda i confini dell’Italia e del TLT – non e’ cambiato.

Il tipico politico tuttologo triestino crede che la verita’ si possa eliminare, ridicolizzando quelli che per anni si battono per i propri diritti.  Infatti assolda una truppa di supporto (volontari e stipendiati) che postano costantemente sui social media messaggi volti a ridicolizzare chiunque parli del TLT.  Questi individui sono perennemente presenti e pronti a bloccare qualsiasi discussione costruttiva relativamente al TLT.  Cosi’ facendo ghettizza chiunque voglia parlare apertamente (che quindi preferisce tacere e tenere la propria opinione per se).

Il tipico politico tuttologo triestino crede di essere in una botte di ferro, altrimenti non agirebbe in questo modo.  Infatti sa che le sue bugie si tengono in piedi solo grazie a queste astuzie, aggiunte alle minacce di tagliare i fondi a Trieste e di lasciare la gente alla fame, ma e’ solo un castello di carte.   Trieste senza l’Italia fiorirebbe in breve tempo, senza bisogno di aiuti, mentre l’Italia avrebbe molti soldi in meno – oltre a dover compensare tutti i danni dei decenni passati a privati cittadini ed istituzioni del TLT.  Il tipico politico tuttologo triestino lo sa, e fa di tutto per evitarlo.  Purtroppo (per lui) e’ tutto inutile.  Il TLT esiste, e presto dovra’ ammetterlo anche lui, come sta gia’ facendo il resto del mondo.



Cerchi la bandiera di Trieste?
Noi le abbiamo, per te.
CLICCA QUI


Lascia un commento

Top
Seguici via Email
Twitter
Visit Us